della Seconda Università degli studi di Napoli

Domande prova scritta di Neurologia e Neuroradiologia del 06/09/12

Neurologia

  1.  Qual è l’interessa della s. Williams Beuren o s. della faccia da elfo in Neurologia?
  2. Nel TIA si perde una funzione nervosa per esempio il linguaggio. Quali meccanismi sottendono tale disfunzione? Un disordine dell’eccitabilità neuronale, della neurotrasmissione o di entrambi?
  3. Descrivi la storia clinica di un ictus ischemico nel territorio dell’arteria cerebrale posteriore dx.
  4. Descrivi la sindrome da semisezione midollare dx a livello di D6
  5. Qual è la classificazione eziopatogenetica della sindrome miastenica di Lambert-Eaton?
  6. Come si differenziano i disturbi della vigilanza: obnubilamento, stupor e coma?
  7. Descrivi il caso di una donna di 70 anni affetta da nevralgia trigeminale in territorio di II branca trigeminale (mascellare).
  8. Diagnosi, prognosi e terapia dell’epilessia tardiva.
  9. Come si gestisce la disfagia nella SLA?
  10. Spiega perché la prognosi di un ictus in esordio è sempre riservata.
  11. Protocollo diagnostico per uno stato soporoso ad esordio subacuto.
  12. Un TIA è un’emergenza neurologica perché…?
  13. Principali forme cliniche di neuro sifilide.
  14. Descrivi le distonie focali.
  15. Quali sono i disordini neurologici del movimento.
  16. 16. Quali sono le principali caratteristiche cliniche delle malattie degenerative del SN, in termini di esordio , decorso e asimmetricità/bilateralità delle lesioni?
  17. Che intendi per facomatosi?
  18. Patologie che coinvolgono il lobo temporale o parietale o occipitale possono realizzare disturbi del campo visivo. In questi caasi il riflesso pupillare (fotomotore) come apparirà? Perché?
  19. Il deficit della memoria episodica recente è l’aspetto clinico saliente della compromissione della cosiddetta “memoria a breve termine”. Basi fisiopatologiche.
  20. Classifica le demenze che conosci in base alla prognosi: reversibili e irreversibili.
  21. Basi patogenetiche della malattia da prioni.
  22. Descrizione delle differenti espressioni cliniche delle poliradicolonevriti disimmuni.

Neuroradiologia

  1. Angio-TC: significato ed indicazioni.
  2. RM: Indicazioni e limiti.
  3. Protocollo neuro radiologico dell’ictus emorragico con sintetica motivazione.
  4. Utilità e limiti della Risonanza Magnetica (RM) nello studio del midollo spinale.
  5. Utilità e limiti della Tomografia Computerizzata (TC) nello studio della colonna vertebrale.
  6. Controindicazioni ad un esame di Tomografia Computerizzata.

Una risposta a Domande prova scritta di Neurologia e Neuroradiologia del 06/09/12